Un “Fatto” contestabile-Incontro con Giorgio Bianchi

E’ ormai una rarità che sui luoghi dove succedono i fatti ci siano i giornalisti, i più importanti giornali non hanno più inviati speciali che raccontino la cronaca di ciò che succede, soprattutto per quanto riguarda la politica estera.
Questo il tema esaminato nella conversazione tra Giulietto Chiesa e il fotoreporter Giorgio Bianchi (un “fatto” contestabile).
In politica estera la prima cosa che si dovrebbe fare è un’analisi dei rapporti di forza per sapere chi è il nemico, quanto è forte e quali sono le sue armi.
Si deve capire quali sono gli interessi strategici, quali sono e quanti sono gli attori in gioco.

Proprio l’importanza di questi parametri e il loro studio può portare la gente a capire cosa succede nel mondo e di conseguenza nel loro territorio.
Nel momento in cui le persone imparano a fare l’analisi dei fatti, gli si dà uno strumento per avere il quadro completo con cui leggere la realtà; Da qui si capisce il perché la politica estera stia sparendo della nostra comunicazione.

Se  vogliamo salvare questo paese dobbiamo amarlo e dobbiamo difenderlo da coloro che gli impediscono a di essere democratico anche e soprattutto nella circolazione dell’informazione, che è uno strumento potente di potere.
Nell’articolo 3 della Costituzione Italiana i padri costituenti scrissero che il compito dello Stato è rimuovere gli ostacoli che impediscono ai cittadini di essere eguali. Ma qual è l’ostacolo più grande se non quello della cattiva informazione?
Un cittadino che non sa non è né un cittadino sovrano, né un cittadino libero, né un cittadino in quanto tale, è uno schiavo!

Un “Fatto” contestabile; 6 Dicembre 2018
FONTE VIDEO: https://pandoratv.it/?s=un+fatto+contestabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.