Afghanistan anno zero, con Vauro, Milano, Guerini

Afghanistan anno zero, con Vauro, Milano, Guerini, 2001.

Quarta di copertina
Afghanistan. C’è un aggettivo che, da ormai più di dieci anni, accompagna inesorabilmente il nome di questo Paese. L’aggettivo è: dimenticato. L’Afghanistan dimenticato. Un non luogo. Tre paia di occhi diversi, tre linguaggi diversi per raccontare, per incrinare anche di poco l’amnesia colpevole del mondo. Perchè quel non luogo e quel non tempo sono colmi di vite, umiliate, negate, mutilate. In questo libro abbiamo provato a raccogliere segni, parole e immagini. E forse, lo spero, anche il non detto, quello che non si può scrivere, disegnare o fotografare, quello che ho visto a Kabul negli occhi di Giulietto Chiesa che non riuscivano a contenere l’immagine del corpo di un bambino straziato da una mina. (Vauro)
Con un’introduzione di Gino Strada. I diritti d’autore di questo libro sono destinati ad “Emergency”.

Descrizione
Dieci anni fa, nell’ottobre del 2001, poco dopo l’attacco alle Torri Gemelle, usciva in Italia un libro illuminante e profetico. “Afghanistan anno zero”, di Giulietto Chiesa e Vauro, pubblicato in collaborazione con Emergency, vendeva in due mesi più di 120.000 copie, posizionandosi per settimane ai primi posti delle classifiche di vendita in libreria. I reportage serrati e avvincenti, illustrati dalle prime, impressionanti fotografie della realtà afghana, si alternano alle analisi lucide e schiette delle motivazioni economiche e geopolitiche del conflitto. Un racconto appassionante e, insieme, un documento unico, un libro prezioso che tutti devono avere. Perché chi non l’ha letto non può capire fino in fondo, con la mente e il cuore, la tragedia dell’Afghanistan.

Copertina Flessibile: 172 pagine
Editore: Guerini (2001)
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8883352424
ISBN-13: 978-8883352423

Marco Macchiavelli

Web Master

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.