Il Mostro Totalitario

(Risposta a Cassandra Crossing)
Caro Giulietto, approfondite voi che potete questi aspetti, la rivoluzione robotica 4.0, il reddito universale, un costante aumento dei costi per il possesso, tutto ciò che è proprietà verra’ talmente tassato che potremo usufruire di ciò che ci serve per vivere solo se è in sharing, la battaglia ecologica è perfettamente funzionale a questo nuovo modello economico che non sarà più basato sul consumo e l’acquisto ma sull’usufrutto. Taglieranno le gambe alla Cina e a qualunque economia produttiva straniera, diverremo impermeabili e chi avrà in mano il potere controllerà nei dettagli la nostra vita ad un livello mai visto prima. Pensa solo ai giudizi che le app creano nei nostri confronti in base a come ci comportiamo: nel prossimo futuro le recensioni, i punteggi saranno nei nostri confronti non verso le aziende… Uno spaventoso mostro totalitario è in arrivo, e sarà un’economia circolare, finanziaria, e totalmente assistenziale!

Caro amico anonimo (ma perché? Non si può sfuggire comunque), il quadro è a mio giudizio molto realistico. Lei si rivolge noi chiedendoci di approfondire. Lo stiamo facendo con Pandoratv.it, come possiamo, da tempo. Stiamo introducendo, pian piano, una “nuova visione del mondo futuro”, che è ancora sconosciuta ai più, purtroppo. L’economia dei consumi, come l’abbiamo subita negli ultimi 50 anni, o giù di lì, non sarà più possibile, per carenza di risorse e per eccesso di scarti. È nell’ordine delle cose (le cose dei Padroni Universali) che occorrerà un ferreo controllo, da parte loro, sulle nostre vite. Saremo permanentemente sotto scrutinio, come giustamente dici. Il possesso dei beni sarà vietato (a noi, mentre loro lo avranno tutto) e noi vivremo in sharing. Ecco perché la famiglia e i rapporti interpersonali dovranno essere aboliti o modificati (avrà notato la furia con sui è stato commentato il Congresso mondiale sulla famiglia, a riprova che il processo è in atto già ora). È la costruzione pratica delle “folle solitarie” che, per questo motivo, saranno più facilmente controllabili e manipolabili. Il problema è che non abbiamo un Marx capace di descrivere e spiegare il processo di costruzione del mostro totalitario di cui lei parla. Non esiste una teoria rivoluzionaria per abbatterlo o, come minimo, per ostacolarne l’avvento. Per questo quello che lei chiede di fare è molto importante: per costruire una casamatta di intelletti capace di produrre questa teoria. Cioè non ne basterà uno solo: ce ne vorranno migliaia. L’unico punto su cui, per ora, dissento è la Cina. Lei dice che il mostro totalitario riuscirà a “tagliare le gambe” anche alla Cina. Io non credo. La Cina è un pezzo di mondo a se’ stante. È un “mercato” sufficientemente grande da potersi sottrarre, nei punti essenziali, a questo mostro totalitario. Purtroppo, semmai, non è escluso che anche la Cina si trasformi in un mostro totalitario. Ma sarà comunque diverso. E, come tale, antagonista. Per questo credo che (e questo vale anche per Russia e Iran) dovranno cercare di liquidarli prima che possano costituire un’alternativa. Qui una questione cruciale è rappresentata dal fattore tempo. L’Occidente marcia a tappe forzate verso questo mostro totalitario. L’Oriente ha altri “tempi”. Si tratta di vedere se i “tempi” dell’Oriente riusciranno a funzionare in tempo utile per evitare lo scontro o, in caso sia inevitabile, vincerlo.

5857

Persone raggiunte

533

Interazioni

Un pensiero riguardo “Il Mostro Totalitario

  • 16 Maggio 2019 in 11:38
    Permalink

    Egregio signor Chiesa, la Cina, con la sua antica saggezza, potrebbe consegnare a tutti un messaggio essenziale. Potrebbe ricordarci che ogni forma di potere, giunta al suo apice, inizia inesorabilmente a declinare e a morire. Purtroppo la caduta di un impero trascina sempre con sé caos e distruzione.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *