Cronaca del golpe rosso, Milano, Baldini & Castoldi

Cronaca del golpe rosso, Milano, Baldini & Castoldi, 1991.

Se la televisione moltissimo ha fatto per renderci emotivamente partecipi delle ultime drammatiche fasi della caduta dell’Impero sovietico, solo la penna di un protagonista privilegiato, di un sovietologo addentro nella realtà del paese ormai da otto anni, amico di intellettuali e politici del nuovo corso democratico, ci consente di svelare molti punti oscuri nella successione degli avvenimenti, di stabilire inediti collegamenti sul piano internazionale, di ricostruire un quadro critico d’insieme dei primi sette giorni della Nuova Urss. Una cronaca destinata a restare nella storia del nostro secolo come l’epilogo beffardamente fatale dei “dieci giorni che sconvolsero il mondo”. Il libro tuttavia è anche qualcosa di più, perché le pagine finali, una riflessione sui fatti successivi alla prima scrittura del golpe, culminati ai primi di settembre con il “suicidio” del Congresso dei deputati del popolo, ovvero del Parlamento sovietico, costituiscono il primo meditato tentativo di proiezione sul futuro istituzionale dell’intero paese.

Copertina Flessibile: 248 pagine
Editore: Dalai Editore (28 gennaio 1997)
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8885988024
ISBN-13: 978-8885988026

Marco Macchiavelli

Web Master

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.