TRAGEDIA A BEIRA- MOZAMBICO

(pubblico la lettera che ho ricevuto ieri da Barbara Hoffmann, anima di una straordinaria azione di solidarietà, con cui collaboro, come posso, da anni. C’è tutto quello che occorre sapere, per capire cosa è successo e in chi mondo viviamo.
Per aiutare i Bambini di ASEM Mozambico, puoi fare una donazione con le modalità sotto indicate: Bonifico Bancario su conto corrente di Banca Prossima intestato a ASEM Italia Onlus IBAN: IT60 L033 5901 6001 0000 0002109 Bollettino postale su conto corrente n. 17000019 intestato ASEM ITALIA ONLUS Bonifico Bancario su conto corrente di Banco Posta intestato a ASEM Italia)

Carissimi,

Mi dispiace di darvi un feedback solo ora. Sono stata a Beira negli ultimi 10 giorni, tagliata fuori dal mondo. Nessuna comunicazione, internet, acqua potabile e così via. Sono riuscita a volare fino a Maputo la scorsa notte per essere in grado di gestire la situazione da qui e ottenere – aumentare l’aiuto necessario per i nostri figli e le famiglie e il nostro personale. Vi invieremo presto informazioni più dettagliate sulle ultime 2 settimane, ma per ora abbiamo bisogno del vostro aiuto e di assistere le famiglie il piu urgentemente possibile

La situazione è disastrosa, inimmaginabile, le nostre scuole e Centri senza tetto, finestre e alcune porte sono volate via, alcune pareti sono crollate. Migliaia dei nostri assistiti hanno perso tutto, incluso la casa.

La maggior parte degli alberi sono stati tagliati o sradicati dalla forza del vento (fino a 280 km / h), cadendo spesso sulle case, distruggendole e provocando feriti e morti. Migliaia di famiglie sono temporaneamente ospitate in scuole, parenti o amici, la maggior parte di loro senza cibo e acqua potabile.

ASEM ospita molte famiglie in queste condizioni.

Malattie epidemiche come il colera stanno già colpendo molte persone. La malaria è in aumento, gli ospedali sono sovraccarichi. Mancanza di medicine

Oggi, dopo 10 giorni, è arrivata acqua potabile (acqua canalizzata), ma non tutti hanno accesso ad essa.

L’elettricità non è ancora disponibile. La maggior parte delle linee elettriche distrutte. La comunicazione (telefono) è tornata, ma funziona sporadicamente. Internet con molte difficoltà o inesistente. Molto difficile ricaricare i cellulari poiché non c’è energia disponibile.

Per il momento stiamo aiutando i nostri assistiti con cibo e acqua. È difficile trovare cibo (scarso, bagnato e con prezzi eccessivamente alti). Abbiamo bisogno di molto più cibo per aiutare.

Il 90% delle persone ha perso quasi tutto e il nostro aiuto è solo piccola cosa. Ma le persone non si disperano. Resistono, rassegnate ma con speranza.

Fino a qualche giorno fa, non avevamo notizie chiare e quindi non avevamo idea della gravità e dell’estensione della tragedia, tranne ciò che vedevamo intorno a noi. Si parla di un migliaio di vittime (morti) e di quasi 1 milione di persone colpite, il numero è in aumento ogni giorno.

Oggi non ha piovuto per la prima volta e il sole ha permesso alle persone di asciugare i soli vestiti che indossano.

PER FAVORE, diffondete la parola, condividete e AIUTATE !!

Barbara Hoffmann

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.