La congiura lituana. Come uccisero l’Urss e cosa accadde a chi tentò di salvarla di Galina Sapožnikova, introduzione di Giulietto Chiesa, Sandro Teti Editore.

La congiura lituana. Come uccisero l’Urss e cosa accadde a chi tentò di salvarla di Galina Sapožnikova, introduzione di Giulietto Chiesa, Sandro Teti Editore.

Vilnius, 13 gennaio 1991. Dopo settimane di occupazione della torre della televisione da parte dei separatisti lituani, le autorità sovietiche decidono di riprenderne il controllo.
Cosa accadde veramente quella notte, quando negli scontri morirono 14 persone? Per la prima volta emerge una versione opposta a quella ufficiale, tutelata da una legge che persegue chi la nega ed elemento fondante della nuova identità lituana. La dettagliata inchiesta, ricca di testimonianze e documenti inediti, sostiene l’ipotesi che la Lituania sovietica, nell’ultimo anno di vita dell’Urss, possa essere stata il primo banco di prova delle “rivoluzioni colorate”.

Descrizione:
Cosa accadde la notte del 13 gennaio 1991 presso la torre della televisione di Vilnius? Quegli eventi sono rievocati da molti protagonisti dell’epoca che coincise con il termidoro dell’Urss. Il libro racconta come la Lituania sia diventata il banco di prova per le future “rivoluzioni colorate”, e presenta al lettore italiano una versione dei fatti diversa da quella ufficiale, che è stata in questi anni acriticamente accolta in Occidente. Attraverso le dettagliate interviste realizzate dall’autrice emerge come la nuova, libera e indipendente Lituania abbia perseguitato non solo molti dei russi rimasti nel suo territorio ma anche gli oppositori politici.

Brossura: 300 pagine
Editore: Sandro Teti Editore
Lingua: Italiano

 

Marco Macchiavelli

Web Master

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.